Valutazione ambientale di piani e programmi

Il progetto
Presentazione generale
Contesto
Territorio di riferimento
Obiettivi
Fasi e attività
Prodotti attesi
I partner
L'organigramma
Le sperimentazioni
Le linee guida
News
Eventi
Utilità
Mappa del sito
Home Page




Il progetto ENPLAN ha come obiettivo principale la cooperazione transnazionale tra regioni italiane e spagnole, volta a mettere a punto una metodologia comune e condivisa per l’introduzione della Valutazione Ambientale Strategica di piani e programmi a livello regionale.
La Direttiva 2001/42/CE, concernente la valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente, entrata in vigore il 21 luglio 2001 e da recepirsi da parte degli stati membri entro il 21 luglio 2004, fissa i principi generali del sistema di valutazione e ne definisce il campo di applicazione, lasciando agli Stati membri ampia possibilità di recepimento per quanto attiene alla metodologia di valutazione. Allo stato attuale, né l’Italia né la Spagna risultano avere ancora recepito la direttiva all’interno delle rispettive normative nazionali.
La sperimentazione proposta da ENPLAN si colloca dunque in una fase temporale antecedente al recepimento formale da parte degli Stati Membri dell’Unione Europea della Direttiva comunitaria 2001/42/CE sulla Valutazione Ambientale Strategica, consentendo in tal modo un momento di riflessione, di analisi e di sperimentazione tra tutti gli attori interessati, anche grazie ad un attivo e continuo scambio di know-how fra i partners.
Le Regioni coinvolte nel progetto avvieranno infatti dapprima attività di studio e di scambio di esperienze sul tema dell’integrazione della dimensione ambientale all’interno dei processi pianificatori e programmatori e sugli strumenti regionali di pianificazione e programmazione finalizzati ad uno sviluppo territoriale equilibrato e sostenibile. Saranno pertanto raccolte informazioni in merito al quadro normativo attinente alla valutazione ambientale di piani e programmi ed al quadro pianificatorio nazionale italiano e spagnolo, nonché delle singole regioni coinvolte. Ciascun partner prenderà inoltre in esame una serie di esperienze utili già effettuate nel campo della valutazione ambientale di strumenti di pianificazione. L’intera fase di studio servirà a definire una base comune e condivisa volta ad approfondire aspetti quali il campo di applicazione della Valutazione Ambientale Strategica, le modalità di integrazione della dimensione ambientale nei piani / programmi, gli obiettivi strategici di sostenibilità ambientale, gli indicatori ambientali significativi, i modelli per la quantificazione degli impatti sulle componenti ambientali a livello di piano / programma.
La comune base di dati che scaturirà da questa fase di attività, resa opportunamente consultabile, sarà in seguito utilizzata per concordare un modello unitario con cui ogni partner analizzerà alcune fra le esperienze più significative già condotte in materia di valutazione ambientale di piani e programmi, cui seguiranno un ulteriore momento di confronto e la produzione di opportuni report.
A valle di tali fasi, prenderanno avvio le attività sperimentali classificate come “progetto pilota”. Dopo aver definito un modello unitario di orientamento, sviluppato anche sulla base della conoscenza accumulata durante lo svolgimento delle attività delle fasi precedenti, i vari partner coinvolti procederanno ciascuno all’avvio dei casi sperimentali riguardanti l’introduzione della Valutazione Ambientale Strategica all’interno di uno specifico piano o programma. Completerà tale sperimentazione l’elaborazione comune di linee guida articolate per livello / tipologia di piano / programma. Saranno infine messi a punto degli orientamenti normativi per il recepimento della Direttiva 2001/42/CE nell’ambito di ciascuna Regione partecipante.
Durante l’intera durata del progetto sono previste attività di formazione ed informazione, fra cui seminari e convegni transnazionali, finalizzate al coinvolgimento degli operatori di settore circa le questioni tecniche inerenti il progetto e circa la sensibilizzazione dell’opinione pubblica. Sono previste inoltre attività di messa in rete delle informazioni raccolte e condivise; la divulgazione dei risultati intermedi e finali del progetto avverrà sia attraverso la progettazione e la realizzazione di uno specifico sito Web sia mediante la pubblicazione di linee guida, brochure, articoli e di CD-Rom.
L’opportunità offerta da ENPLAN è dunque la possibilità di elaborare una metodologia di applicazione della Valutazione Ambientale Strategica a piani e programmi comune e condivisa tra i partners partecipanti al progetto, oltre che rispondente ai requisiti richiesti dalla Comunità Europea nella Direttiva 2001/42/CE, che consentirà un confronto omogeneo tra le diverse realtà territoriali coinvolte.
Una difficoltà da superare per il progetto ENPLAN si configura nel fatto che il progetto concerne una problematica di recente introduzione nelle varie normative nazionali e regionali, salvo rare eccezioni, e pertanto la banca dati attualmente disponibile sulle esperienze significative già condotte risulta essere alquanto limitata e estremamente eterogenea, soprattutto per quanto riguarda le modalità operative e le caratteristiche delle procedure utilizzate.



castellano català franšais
italiano
  info@interreg-enplan.org